26 Agosto 2019 Alfacolor

La formaldeide: i rischi per la salute e le pitture che la neutralizzano

Anche se non ce ne accorgiamo, spesso l’aria che respiriamo negli ambienti interni è satura di sostanze nocive per la salute. Una delle più insidiose è la formaldeide, che può rendere l’aria interna fino a 10 volte più inquinata di quella esterna.

Questa sostanza, classificata come cancerogena nel 2016, viene rilasciata nell’aria da diversi prodotti che la contengono, come ad esempio mobili, tappeti e tessuti d’arredo. Vivere (o lavorare) in un ambiente contaminato da formaldeide è molto pericoloso per la salute, per questo diversi produttori di vernici hanno ideato soluzioni particolari in grado di neutralizzarla.

Ma andiamo con ordine.

Cosa è la formaldeide

La formaldeide (anche nota come formalina o formolo), è un composto organico volatile (COV) incolore, altamente solubile in acqua, ottenuto mediante ossidazione catalitica del metanolo.

Si tratta di un elemento chimico molto diffuso, ad esempio molti materiali comunemente impiegati nel settore edilizio presentano tracce di formaldeide: vernici, pesticidi e solventi innanzitutto. Questo gas, appartenente alla famiglia delle aldeidi, è compreso nella categoria dei Composti Organici Volatili (COV) e presenta all’olfatto un odore particolarmente pungente, tale da poter provocare irritazioni.

Uno dei principali campi di applicazione della formaldeide è l’industria chimica: viene infatti utilizzata per produrre resine sintetiche e vernici. Questo a causa delle sue capacità antibatteriche, antifermentative e antimuffa.
Si nasconde però in molti altri prodotti in commercio, come per esempio i materiali da costruzione quali compensati, truciolati o pannelli fonoisolanti comunemente utilizzati per i controsoffitti di abitazioni: tutti possono presentare tracce di formaldeide.

Non solo vernici: da cosa è rilasciata la formaldeide che è presente nell’aria

Non sono solamente le vernici che possono rilasciare formaldeide all’interno delle mura domestiche. Questa sostanza chimica può essere presente infatti anche nei mobili (soprattutto in quelli in truciolato), nelle pavimentazioni in laminato, nei tappeti e nei tessuti d’arredo in generale.

I prodotti che contengono formaldeide tendono a rilasciarla nell’ambiente nel corso del tempo, in particolar modo durante le prime fasi che seguono l’installazione, causando effetti negativi sulla salute.

formaldeide-rischi-salute-pitture-che-la-neutralizzano

La formaldeide e i danni per la salute

Dopo essere stata classificata tra i composti del gruppo I (certamente cancerogeni) dall’AIRC (INTERNATIONAL AGENCY FOR RESEARCH ON CANCER) nel 2004, la formaldeide è stata riconosciuta come agente cancerogeno “presunto o certo” anche dalle normative europee.

Si tratta di una sostanza molto pericolosa, a causa anche della sua altissima volatilità. La via di penetrazione è soprattutto quella respiratoria, da cui derivano i principali effetti negativi sull’organismo umano, in primo luogo l’effetto irritante, che può avvenire a concentrazioni molto basse. Trattandosi di una sostanza molto solubile in acqua, gli effetti dannosi della formaldeide riguardano prevalentemente le prime vie aeree (naso, gola). In soggetti sensibili o particolarmente esposti, questi effetti possono diventare cronici.

Come specifica il documento del Ministero della Salute, l’esposizione prolungata a questa sostanza chimica può provocare diversi problemi tra cui irritazione oculare, nasale ed a carico della gola, starnuti, tosse, affaticamento ed eritema cutaneo.

L’Organizzazione mondiale della sanità ha indicato il limite al contenuto massimo di formaldeide in casa a 0,1 ppm (parti per milione), ovvero 124 microgrammi al metro cubo.

Limitare la quantità di materiali contenenti la formaldeide – mobili in truciolato, pavimentazione in laminato e in generale tutti i prodotti a base urea-formaldeide (contrassegnati con la dicitura UF) – è sicuramente una buona pratica, così come quella di acquistare materiali che recano la dicitura E1 (a bassa concentrazione di formaldeide). Inoltre, scegliendo vernici all’acqua per tinteggiare le pareti si eviterà il rilascio di composti organici volatili (COV).

Le pitture che neutralizzano la formaldeide

Oltre a limitare l’acquisto di oggetti che rilasciano formaldeide nell’aria della casa, esiste un modo ulteriore per ridurre la presenza di questa sostanza nociva. Stiamo parlando delle vernici mangia-formaldeide, prodotti specifici in grado di “catturare” le molecole e “imprigionarle”. Abbiamo selezionato per voi una serie di vernici in grado di svolgere questa funzione:

CalceCruda (Novacolor)

CalceCruda è un rivestimento decorativo microporoso di natura minerale, dalla forte connotazione naturale. E’ formulato sulle specifiche proprietà dell’idrato di calce, dell’argilla purificata, di marmi selezionati e sabbie naturali, che opportunamente bilanciati, permettono di ottenere un’ottima lavorabilità e modellabilità.

La componente argillosa crea una struttura reticolare di particelle, regola i tempi di lavorazione e migliora la lavorabilità del prodotto. La presenza di fibre di cellulosa rinforza ed arma la struttura contribuendo, in sinergia con gli altri componenti, alla realizzazione di spessori più elevati.

CalceCruda consente di ottenere finiture di pregio dagli aspetti estetici nuvolati, dai colori morbidi o caldi, fornendo al contempo un elegante complemento d’arredo per superfici interne ed esterne.

CalceCruda contribuisce attivamente al comfort abitativo poiché è in grado di ridurre sensibilmente la concentrazione di formaldeide eventualmente presente nell’aria ambientale. L’efficacia di questa proprietà è testata secondo la specifica norma ISO 16000-23. La durata del processo di distruzione non è permanente, infatti questa proprietà è strettamente legata alle condizioni ambientali.

Puro (Novacolor)

Puro_titanium & VOC Free è un’idropittura minerale opaca per interni, a base di polisilicato di potassio. Risulta inodore ed è privo di composti organici volatili (VOC) e formaldeide; grazie alla sua composizione svolge un’azione attiva in grado di ridurre sensibilmente la concentrazione di formaldeide eventualmente presente nell’aria degli ambienti domestici.  L’efficacia di questa proprietà è testata secondo la specifica norma ISO 16000-23.

Puro contiene un innovativo mix di cariche minerali che permettono di raggiungere la copertura di un’idropittura senza l’utilizzo di biossido di titanio. La sua formulazione la rende idonea all’applicazione su qualsiasi tipo di supporto murario e pitture di natura sintetica. L’elevata traspirabilità e la natura alcalina aiutano a preservare le superfici dalla formazione delle muffe.

Fresh Air (Sigma)

Sigma Fresh Air è una finitura opaca all’acqua che neutralizza la formaldeide negli ambienti interni, grazie all’innovativa tecnologia Indoor Air Technology. La particolare formulazione di Sigma Fresh Air consente la protezione attiva dalla formaldeide presente nell’aria: questa pittura è in grado di neutralizzare fino al 70% della formaldeide contenuta nell’aria, a partire dal giorno successivo a quello dell’applicazione e per un periodo attivo di 7 anni. Sigma Fresh Air rispetta i parametri della Direttiva Europea 2004/42/CE (recepita dal D.Lgs n. 161/2006) che prevede di limitare le emissioni di composti organici volatili (COV) nell’ambiente.

Questa vernice a marchio Sigma è applicabile su intonaco, cartongesso ed intonaci premiscelati, opportunamente preparati.

 

VUOI MAGGIORI INFO SU QUESTI PRODOTTI? SCRIVICI!

Web Policy